La tecnologia MagSafe esiste da più di un decennio. Un tempo un punto fermo per i MacBook, questo magnete specializzato è stato progettato per agganciare in modo sicuro i cavi di ricarica in posizione.

Tuttavia, con il lancio dell'iPhone 12, la tecnologia MagSafe ha trovato una nuova casa nell'ecosistema Apple. Mentre è ancora in fase di sviluppo, la tecnologia MagSafe inaugura una nuova era di accessori Apple. Ma prima di poter approfondire cosa significa, ecco cosa fa MagSafe e come funziona MagSafe.

La storia di MagSafe

Nel 2006, Apple ha introdotto MagSafe insieme al rilascio del primo laptop Mac basato su Intel, il MacBook Pro. All'epoca, MagSafe era una nuova invenzione reversibile e simmetrica. Con i magneti disposti in polarità opposte, MagSafe ha fissato saldamente i connettori alle porte di ricarica del MacBook proteggendolo in caso di strappi improvvisi.

Sebbene la tecnologia MagSafe per i primi caricabatterie per MacBook abbia avuto recensioni prevalentemente positive, ha avuto la sua parte di problemi. Varie fonti hanno riportato connessioni del circuito incomplete, scarso isolamento e surriscaldamento che hanno influito sulle capacità di ricarica e sulla sicurezza generale.

Tuttavia, molti appassionati di MacBook hanno ancora elogiato questa tecnologia che ha impedito danni ai loro dispositivi. Il design unico di MagSafe ha aiutato i cavi di ricarica a rimanere saldamente al loro posto quando le persone avrebbero inavvertitamente tirato o inciampato sui cavi.

Per questo motivo, MagSafe è diventato lo standard Apple per i suoi vari modelli di laptop per oltre un decennio.

La rinascita della tecnologia MagSafe

Quando la tecnologia cloud è diventata prontamente disponibile, è iniziata la corsa tra i produttori di laptop per laptop più leggeri e sottili con meno porte. Apple è stata in grado di rimanere competitiva e soddisfare questa nuova domanda con l'introduzione della porta USB Type-C.

Utilizzando USB-C, un MacBook può utilizzare una singola porta per l'alimentazione, il trasferimento dei dati e l'output. Questo cambiamento ha ridotto significativamente lo spessore dei successivi modelli di MacBook eliminando le porte USB, le porte HDMI, la porta Ethernet e il lettore di schede SD. Inoltre, Apple ha iniziato a generare entrate aggiuntive vendendo dock rimovibili per gli utenti che avevano ancora bisogno di queste porte.

Nonostante l'apprezzamento generale per i connettori MagSafe tra gli utenti di MacBook, Apple ha staccato la spina. Nel 2017, Apple ha rilasciato il suo ultimo dispositivo alimentato da MagSafe con MacBook Air. Questo modello è stato interrotto solo due anni dopo, segnando la fine della tecnologia MagSafe nei prodotti Apple. O così abbiamo pensato.

Avanti veloce a ottobre 2020 e Apple ha annunciato ancora una volta il ritorno della tecnologia MagSafe nelle sue linee di prodotti. Tuttavia, questa volta, MagSafe non è stato integrato con i nuovi MacBook ma con l'iPhone 12. Pur mantenendo lo stesso marchio di fabbrica, questa reincarnazione della tecnologia ha un intento completamente diverso dal suo predecessore.

Allora, cos'è esattamente la nuova versione di MagSafe e come funzionerà con la prossima generazione di iPhone?

Cos'è MagSafe?

Il MagSafe originale dei vecchi modelli di MacBook ha migliorato le connessioni cablate con un rinforzo magnetico. L'ultima versione della tecnologia MagSafe di Apple non solo migliora l'esperienza cablata, ma cerca di rimuoverla del tutto. Trasferendo questi magneti internamente, MagSafe è una mossa di Apple verso un ecosistema wireless.

Quando si tratta di iPhone, MagSafe utilizza 18 magneti rettangolari a forma di cerchio situati attorno alla bobina di ricarica interna. Questi magneti specializzati non sono influenzati da altri tipi di magneti e altri dispositivi metallici.

Relazionato: Ricarica wireless: come funziona e tutto il resto che devi sapere

Per gli iPhone, MagSafe è stato ricreato per caricare i dispositivi in ​​modalità wireless più velocemente di quanto fosse possibile in precedenza, mantenendoli perfettamente allineati. Quando entrano in contatto con accessori compatibili con MagSafe, questi magneti interni li agganciano sempre saldamente nella posizione corretta.

Inoltre, MagSafe consente agli iPhone di collegarsi a nuovi tipi di accessori che beneficiano delle funzionalità di aggancio e sgancio rapido come portafogli e power bank.

Infine, la nuova generazione di MagSafe utilizzata negli iPhone include funzionalità aggiuntive come un nuovo magnetometro e un lettore NFC a bobina singola. Queste caratteristiche non solo aiutano a rilevare il campo magnetico, ma pongono anche affascinanti applicazioni per il futuro.

Il problema con MagSafe

Sfortunatamente, la tecnologia MagSafe per iPhone non è priva di problemi. Se utilizzati in tandem con un iPhone 12, i caricabatterie MagSafe possono caricare solo a un massimo di 15 W con l'adattatore di alimentazione Apple da 20 W. Se utilizzato con altri tipi di adattatori, questa velocità si riduce in modo significativo.

Il caricabatterie wireless MagSafe attualmente viene venduto al dettaglio per $ 39. Devi aggiungere altri $ 19 per includere l'adattatore USB-C, rendendolo più costoso di $ 20 rispetto all'utilizzo del cavo USB cablato al cavo Lightning. Nonostante ciò, diversi test indipendenti dimostrano che i caricabatterie wireless Apple MagSafe sono solo la metà più veloci delle loro controparti cablate.

D'altra parte, il caricabatterie wireless Apple MagSafe è ancora un passo avanti rispetto al suo predecessore—la tecnologia di ricarica a induzione Qi. A causa di diversi fattori, la tecnologia di ricarica wireless Qi è meno efficiente quando il posizionamento del dispositivo non è ottimale. A causa dei suoi limiti di progettazione, Qi è anche noto per sprecare una quantità significativa di energia a causa del calore. Infine, la velocità di ricarica wireless Qi arriva al massimo a soli 7,5 W.

Mentre la ricarica wireless MagSafe aiuta decisamente a gestire questo a causa della sua capacità di scattare in posizione, diversi segni indicano che rimane un problema ricorrente. In effetti, Apple rivela persino che ridurrà la velocità di ricarica fino a 10 W quando il caricabatterie wireless genera troppo calore.

Il futuro è wireless

Apple ha rilasciato diversi nuovi accessori che diventeranno senza dubbio punti di riferimento per i futuri modelli di iPhone: varianti di caricabatterie MagSafe di Apple, custodie per telefoni e persino portafogli. Apple ha anche approvato diversi accessori realizzati con MagSafe al di fuori della linea Apple con custodie OtterBox, caricabatterie 3 in 1 Belkin e supporto per prese d'aria per auto.

Con i nuovi accessori compatibili con MagSafe lanciati ogni mese, è solo una questione di tempo prima che MagSafe diventi il ​​nuovo standard per l'ecosistema iPhone. MagSafe consentirà la ricarica su varie superfici e creerà opportunità per giochi, trasferimento di file di grandi dimensioni, monitoraggio della posizione e soluzioni di pagamento.

Sebbene MagSafe non sia un nuovo tipo di tecnologia, Apple ha trovato un modo per riutilizzarlo per la sua roadmap verso un futuro wireless. Quando ha guidato la rimozione del jack degli auricolari, il mondo è rimasto scioccato (e per una buona ragione). Questa volta, Apple sta facendo passi da gigante per cambiare di nuovo il gioco rendendo lentamente obsolete le porte di ricarica.

E-mail
MagSafe su iPhone: ecco cosa dovresti sapere

MagSafe è compatibile con una vasta gamma di modelli e accessori di iPhone. Spieghiamo come funziona MagSafe ea cosa serve.

Leggi Avanti

Argomenti correlati
  • Spiegazione della tecnologia
  • i phone
  • Mela
  • Ricarica senza fili
  • Caricabatterie
Circa l'autore
Quina Baterna (42 articoli pubblicati)

Quina ama scrivere di tecnologia, stile di vita e giochi. I suoi altri cappelli includono doppiatore, mamma gatta e marketer digitale. Ex co-fondatore di Tipsy Tales.

Altro di Quina Baterna

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per suggerimenti tecnici, recensioni, ebook gratuiti e offerte esclusive!

Ancora un passo…!

Conferma il tuo indirizzo e-mail nell'e-mail che ti abbiamo appena inviato.

.