Lo faccio tutti i giorni. All'inizio sembra strano, ma a lungo andare meglio. (E dal momento che sono al computer più di 8 ore al giorno, il lungo periodo è davvero importante!)

In realtà Eliza, funziona. Se lo provi con attenzione, puoi trovare un punto dolce dove tutto sembra naturale (a differenza di stare seduto dritto, che è dove sto sbagliando da anni). È probabilmente la cosa retta braccio-polso che è sconcertante; se ti siedi su una tastiera convenzionale, penseresti che le tue braccia siano dritte, in linea con i polsi, ma in realtà non è così. Le braccia si inclinano verso l'interno dal corpo alla tastiera e quindi, se la tastiera è dritta, è necessario ruotare leggermente i polsi per accogliere i tasti. Con una tastiera (genuinamente) ergonomica, le tue mani ingrandiscono la tastiera da entrambi i lati come se lo fossero incontrarsi e quindi rimanere in linea con la direzione interiore (verso il centro del corpo) della tua avambracci.

Se ti siedi a un tavolo o una scrivania (senza una tastiera davanti a te), chiudi gli occhi e rilassa le spalle con le braccia vicino al ai lati, quindi solleva le mani e le fai quasi cadere sul tavolo di fronte a te - cioè le metti giù in modo rilassato - vedrai che sono leggermente incurvati verso l'interno e vicini l'uno all'altro, non dritti e in linea con le tue spalle, come nei tradizionali bracci robotici. Questa è la tua posizione naturale, e quindi la migliore.

Sono fortunato perché ho una sedia Herman Miller Aeron e una tastiera veramente ergonomica su uno scaffale estraibile dalla mia scrivania, così posso raggiungere la posizione sopra descritta senza problemi, ed è sicuramente la attività commerciale. Hai bisogno di uno schermo chiaro, tuttavia, perché ovviamente i tuoi occhi sono quindi a una certa distanza da il tuo monitor (ma non è neanche una cosa negativa), ma schermate e schermate sono facilmente aggiustato.